Clown Sociali

Clown dottori in ospedale

Una coppia di clown dottori con periodicità settimanale o bisettimanale entra nel reparto (soprattutto in quelli pediatrici) e può fare il giro visite con i medici, oppure passa di camera in camera e incontra tutti i bambini e cerca di entra in relazione con loro stimolandoli a interagire possibilmente con l’aiuto della comicità. Talvolta si organizzano anche animazioni negli spazi comuni. L’importante è saper coinvolgere in questa attività i genitori e il personale ospedaliero allo scopo di diffondere la cultura della comicoterapia come supporto all’umanizzazione delle strutture sociosanitarie.

 

Clown dottori nelle residenze per anziani

Oltre all’attività di coppia svolta dai clown dottori nelle camere di chi ha difficoltà a deambulare, spesso si organizzano delle animazioni interattive con i gruppi di anziani e periodicamente si promuove la giornata “tutti col naso rosso”, coinvolgendo il personale e i parenti a mettersi in gioco.

 

La personalizzazione dei progetti

In realtà è importante che prima di iniziare qualsiasi attività si conosca il contesto e si progetti assieme ai responsabili il percorso migliore per promuovere la comicoterapia. La strada migliore è quella che prevede la formazione del personale, dei volontari già presenti nelle strutture proprio per favorire una maggiore efficacia degli interventi e una durata nel tempo anche quando non sono presenti i clown dottori.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on StumbleUponPin on PinterestEmail this to someone